Ecologia e Vita Moderna

Ecologia e vita moderna

Cos'è l'ecologia? Con questo termine, spiega l'enciclopedia De Agostini, si intende lo studio dei rapporti fra specie viventi (animali e vegetali) e un ambiente con determinate caratteristiche (habitat) nel quale ogni specie ha una propria collocazione e propri rapporti con gli altri (nicchia ecologica).

Ecologia e Vita Moderna

Chi occupa la nicchia è descritto come popolazione, mentre la comunità rappresenta un insieme di popolazioni in un dato habitat: l'ambiente e la comunità formano l'ecosistema. L'ambiente, in ecologia, consiste nell'insieme di fattori fisici, chimici e biologici che agiscono sugli organismi viventi. Tra i fattori fisici vanno considerati: la temperatura, la pressione, la gravità, i venti, la radiazione solare. Tra i fattori chimici: l'aria, l'acqua, i sali. I fattori biologici dipendono dagli organismi stessi che influenzano i fattori fisici e chimici e interagiscono o interferiscono gli uni con gli altri.

Nel 1996, però, nasce l'ecologia dell'informazione: prevede lo studio delle interazioni complesse tra specie viventi e non-viventi in un sistema di interdipendenza dinamica. Richard Lowenberg, esperto studioso statunitense, descrive le nuove Tele-Comunità riferendosi alla Rivoluzione Informatica e spiega come il futuro delle nostre comunità e società dipenda dalla capacità di comprendere l'ecologia di questa trasformazione, senza paure, ansie o confusioni.

Questo nuovo concetto di ecologia descrive il fragile equilibrio in cui tali sistemi viventi si relazionano e si evolvono perché estende la comprensione del sistema non solo al fisico, chimico e biologico ma anche alle trasformazioni economiche e sociali, che avvengono rapidamente grazie allo sviluppo delle informazioni. Le tecnologie, il networking, l'uso di strumenti che mette in relazione comunità fisicamente distanti e non amalgamate da vita vissuta assieme, comporta la nascita di una nuova società composta da menti sempre più tele-mediate, cioé connesse da mezzi tecnologici collegati tra di loro. Oggi, afferma Lowenberg, le comunità urbane e rurali sono sommerse da una trasformazione socio-economica che attiene al mondo intero. Chi può negarlo? Voi stessi, se state leggendo queste mie parole on line, potreste essere ovunque...

Come affrontare questa nuova realtà? Se desideriamo una società più sana, più intelligente e in grado di portarci verso un futuro migliore, dobbiamo riconsiderare la conoscenza di valutazioni economiche e accettare la complessità insita nella trasformazione del sistema da rurale a industriale prima e ora a informatico, senza che venga impedita la vita di chi compone i vari gruppi diversi tra loro. Si potranno così definire e rimodellare la nuova economia e la nuova società, in cui le telecomunicazioni permettano di essere in contatto con comunità lontanissime, cioé in ambienti diversi e, grazie alle connessioni raggiunte dall'informatica, tornare al rurale dotati però di sistemi tecnologici sempre più moderni.

In una società a network e comunicazione globale, il piccolo può avere opportunità simili al grande purché non ci sia il solito problema di chi pretende il dominio. La Tele-Comunità potrebbe rappresentare una grande possibilità di migliorare, sebbene si debbano superare ancora tantissime difficoltà. Ricordiamo le parole di un uomo che ha trasformato parte dei concetti economici americani, Henry Ford, che disse: "C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia sono accessibili a tutti".

Torna indietro



I diplomi di dr. A.D.Cohen


Primizie per chi ama le news... brevi ma tante


Leggete qui! Approfondimenti


Archivio


Cos' la Cabbalah


Armonie vitali


E-mail
info@naturachecura.it


La Terra, l'hai in prestito dai tuoi figli, non l'hai ereditata dai tuoi padri...




Immagine angolo
Logo